Scuola di ricamo

I filati: Perlé e Mouliné

Aprile 9, 2019

L’uscita dei nuovi Perlé DMC mi dà l’occasione di raccontarti quali sono i filati per il ricamo.

Partiamo dal primo e più classico Mouliné: un filato a sei capi divisibili. Di solito, si lavora con due o tre capi di filo ed è perfetto sia per il punto croce sia per il ricamo libero.

Il Perlé, invece, è un filato leggermente ritorto, dall’effetto (appunto!) perlato, che si può trovare in tre diverse misure: S (il più sottile), M (che ha una grossezza media) e L (il più “cicciotto”).

Perlé DMC.

Personalmente, ho un amore viscerale per il più sottile, perché garantisce un risultato molto raffinato e più deciso rispetto al Mouliné, ma senza essere troppo “gonfio”. Ovviamente poi dipende dal tipo di tessuto sul quale vuoi ricamare. Su alcuni, per esempio, è meglio utilizzare la misura L, che dà al ricamo un effetto più pieno e tridimensionale.

Ed è proprio tridimensionalità la parola chiave, perché mescolando le diverse grossezze potrai creare con facilità ricami che sembra vogliano uscire dal telaio!

Come primo progetto ho voluto creare qualcosa di semplicissimo, così che anche tu possa prendere confidenza con questo filato.

Tovagliette ricamate in stile nordico

Occorrente

Occorrente.
  • 2 tovagliette all’americana in plastica con una trama che ricordi quella della tela Aida (io ho utilizzato Flair Lite di Tescoma)
  • Cotone DMC Perlé S, col. 310
  • Un ago n. 22
  • Forbici

Realizzazione

1| Per prima cosa, misura il centro della tovaglietta. Inizierai a ricamare da qui.

2| Infila l’ago con un filo di Perlé di circa 40 cm e fai un piccolo nodo a un’estremità.

3| Inizia a ricamare il motivo a punto croce, lavorando la tela come una classica tela Aida.

4| Ricama il primo motivo, quindi procedi con gli altri, fino a completare tutta la tovaglietta.

Stesso motivo, colori diversi.

Puoi decidere tu la disposizione dei motivi: puoi seguire un ordine, come ho fatto io, oppure metterli un po’ alla rinfusa. Puoi usare un colore solo oppure tante nuances diverse… E chi più ne ha, più ne metta!

Un’altra idea, questa volta in stile giapponese.

Se non ami lo stile nordico, ecco un’altra proposta ispirata al ricamo giapponese chiamato “sashiko”. Un semplice punto scritto con cui puoi creare una serie di motivi da ripetere, se vuoi, anche su tutta la tovaglietta.

Insomma, queste proposte vogliono essere solo uno spunto, poi, come sempre, libera la fantasia e crea qualcosa personalizzato! Con questi filati, infatti, puoi creare tantissime cose. Ma non ti svelo tutto subito!

Seguimi e scoprirai tutti gli usi del Perlé!

Buon lavoro <3

Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *